omaggio alla danza israeliana

 Dal 16 al 25 maggio sui palcoscenici dei teatri reggiani (Ariosto, Cavallerizza, Valli) si alterneranno le maggiori compagnie e i coreografi piu’ famosi. La seconda parte del Festival Red sarà dedicata a Ohad Naharin e alla danza israeliana insieme alla Batsheva Dance Company, la principale compagnia del paese da lui diretta a partire dal 1990.
La manifestazione sara’ aperta da Aterballetto con ‘Terra’ e ‘Minus 7’, coreografia che Naharin ha concesso alla compagnia italiana .

Concluderanno il festival Emanuel Gat Dance, altro sperimentatore, e Avi Kaiser che con Sergio Antonino da tempo sta elaborando una collaborazione artistica in Europa. Inoltre sono previsti incontri con coreografi ed artisti (quello con Naharin si terra’ il 24), e una mostra di Gadi Dagon, uno dei fotografi di danza piu’ noti a livello internazionale.

Annunci