UN LOOK UN PO’ DIVERSO!

Esistono, inoltre, diversi “look” più o meno “prestabiliti”, a seconda dei ruoli mimici o di carattere che si interpretano: chiari esempi possono essere i trucchi usati per il ruolo di Coppélius, il vecchio inventore nel balletto Coppélia, per quello di Rothbart, il mago cattivo nel Lago di Cigni, o ancora per quello di Carabosse, la fata cattiva de La Bella Addormentata nel Bosco.

 

 

Quando un artista si prepara per un ruolo solistico non studia soltanto il carattere del personaggio, ma anche un trucco che lo aiuti a rappresentarlo meglio.

 

Sopra un esempio per un ruolo di carattere: Petrouchka, il burattino del balletto omonimo (coreografia Michel Fokine per i Ballet Russes di Diaghilev, Parigi 1911).

 

 Un esempio di una faccia “cattiva”: Mick Zeni truccato nel ruolo L’Oscurantismo per il balletto Excelsior.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...