Storia della scuola russia –metodo Vaganova

L’ origine della danza classica proviene direttamente dall’Italia, dai balli di corte del rinascimento ma il genere venne presto ripreso anche dalle corti francesi che lo svilupparono e lo portarono alla massima espressione durante il XVII-XVIII  secolo. Fu in questo periodo che lavorò il coreografo Pierre Beauchamp. considerato il creatore delle cinque posizioni classiche. A metà del 600 in Francia nasceva L’academiè Royal de Danse .Inseguito furono inglesi e tedeschi ad evolvere l’idea di balletto. Infatti John Weaver. a Londra, eliminò le parole dai suoi spettacoli, cercando di rappresentare i concetti attraverso l’espressività del movimento.

La scuola Imperiale di Pietroburgo,fu fondata con decreto dell’imperatrice Anna nel 1738 da Jean Baptiste Landè.

 

Alla fine dell’800, la Russia era la nuova capitale della danza accademico-classica dove, grazie ad alcune personalità di rilievo come il russo scandinavo Nicolas Legat (chiaro rappresentante della scuola francese) ed il maestro italiano Enrico Cecchetti si realizzava il più alto grado di fusione della scuola francese con quella italiana; si fondevano cioè la tecnica brillante ed energica e l’allegra e divertente destrezza tipica dei ballerini italiani con l’eleganza delicata ed aggraziata tipicamente francese che fino ad allora prevaleva nei teatri russi.

Quasi contemporaneamente la ballerina insegnante Agrippina Vaganova,  riflettendo sulle sostanziali differenze tra la scuola francese e quella italiana(ebbe infatti maestri sia Nicolas Legat, che Enrico Cecchetti)e grazie all’incontro con Olga Preobrajenska, la quale aveva cominciato a superare i canoni di contaminazione francese(si era formata infatti nella scuola di Charles Didelot), creò e codificò “il” metodo noto in tutto il mondo come metodo Vaganova, che divenne base dell’intera coreografia sovietica il quale perpetuò la vera e propria tradizione accademica russa con la nascita della nuova “scuola russa”.

 

Ne consegue che la Scuola russa è uno sviluppo diretto sia della Scuola francese che di quella italiana.

Ciò che distingue il metodo Vaganova,il segreto del successo della sua scuola è innanzitutto la capacità di riconoscere e capire le tendenze e le possiblità degli allievi (sviluppando la tecnica virtuosa e conservando l’individualità)e il “movimento danzante” che è presente dai primi esercizi alla sbarra, con i quali si inizia un lezione, fino all’ultimo “port de bras” con cui si conclude.

Spesso un ritmo ballabile, un tempo particolarmente danzabile entra nel tessuto e nella sequenza degli esercizi attenuandone l’inevitabile aridità. Ecco quindi la linea del suo metodo:una lezione emozionante che fa vivere e mantiene l’allievo in un continuo stato di creatività.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...